Home » Digital » Come avere un servizio clienti attivo 24/7

Come avere un servizio clienti attivo 24/7

Tutti coloro che sono attivi su internet per promuovere prodotti e servizi sanno bene che a fare la differenza è anche la gestione del servizio clienti. Offrire un servizio di assistenza clienti sui social media è diventato oggi necessario e consentirà di assistere e aiutare i propri clienti in modo rapido ed efficace. Un’ottima soluzione e quella dei chatbot di Ediscom che permette di gestire le conversazioni con gli utenti in modo del tutto automatico utilizzando una chat virtuale. In sostanza con le soluzioni chatbot sarà possibile dotarsi di un sistema che funga da intermediario tra azienda e cliente. Al giorno d’oggi avere un servizio clienti sempre attivo è diventata un’esigenza importante e ci sono diverse soluzioni innovative che possono servire in questo senso. Con un sistema chatbot, come quello di hellofresh, le aziende potranno migliorare sensibilmente l’esperienza dell’utente con il servizio clienti, ottimizzare la gestione delle comunicazioni e avere uno strumento valido per quanto riguarda la lead generation.

Tutti vantaggi del servizio clienti attivo 24/7

Quello di avere un servizio clienti attivo 24/7 è un obiettivo assolutamente da perseguire per qualsiasi realtà aziendale che abbia una presenza su internet e sui social network. Il sistema chatbot consente di non lasciare mai i clienti o potenziali clienti senza assistenza e anche di godere di uno strumento di acquisizione di lead. Non solo, con la chatbot si potranno anche gestire le richieste degli utenti e fornire consulenza nella prenotazione di servizi. Infine, cosa meno importante, servirà a dare delle risposte concrete ai clienti in tempo reale. Insomma, un servizio di assistenza clienti sui social vuol dire utilizzare canali social per migliorare l’assistenza ai clienti. L’importante è essere pronti a dare risposte concrete in tempi brevi ogni qual volta i clienti ne avranno bisogno.

L’importanza di un servizio clienti social

Sono letteralmente milioni di persone quelle che, ogni anno, scrivono alle aziende utilizzando servizi chatbot sui social. Nella stragrande maggioranza dei casi le persone che scrivono a un’azienda lo fanno per richieste di supporto o assistenza. Inoltre per i clienti sembra essere molto meglio inviare dei messaggi alle aziende piuttosto che chiamare direttamente il servizio clienti telefonicamente. I social media attualmente rappresentano di sicuro il canale preferito per l’assistenza clienti under 25. Per offrire un servizio clienti realmente efficace dobbiamo essere in grado di garantire ai clienti delle risposte veloce. Come vedremo inoltre, migliorare l’assistenza clienti sui social media è anche il modo migliore per fidelizzare i clienti e rafforzare la fiducia nel brand. Sembra infatti assodato che gli utenti che sui social non ottengono risposte rapide dalle aziende difficilmente raccomanderanno quell’azienda ai propri contatti.

L’importanza di una gestione social dedicata

Molte aziende hanno deciso di utilizzare un account social a parte interamente dedicato a offrire assistenza ai clienti. In questo modo si potrà essere sempre sicuri che i messaggi dei clienti vengano sempre elaborati in modo tempestivo. Il servizio clienti deve saper dare delle risposte rapide e in grado di risolvere i problemi. Ad esempio qualora si decidesse di creare un canale dedicato all’assistenza sui social sarà importante renderlo noto anche negli altri profili aziendali. L’obiettivo dovrebbe essere quello di semplificare la vita dei clienti e quindi sarà importante inoltrare ciascuna richiesta per il servizio clienti al giusto team. Inoltre l’assistenza clienti sui social media dovrà rispondere a sfide differenti e si consiglia di stabilire delle linee guida che siano coerenti con i valori dell’azienda. Queste linee guida dovrebbero riguardare alcuni aspetti come tono di voce, tempo di risposta per canale e risposte alle domande più frequenti. Insomma, un servizio di customer service dovrebbe includere qualsiasi cosa che faccia sentire i clienti più vicini e legati al brand. Sarà poi essenziale dover rispondere a tutte le domande, sia di quelle dei clienti che dei potenziali clienti. Rispondere a queste domande consente di dimostrare in modo netto che si ha un servizio clienti attivo e questo non farà che rafforzare il brand. Da qui l’idea di utilizzare i chatbot, un modo perfetto per offrire un’assistenza sui social media 24/7. I chatbot possono dare al cliente subito le informazioni che cercano senza coinvolgere il customer service.