Home » Viaggiare » Consigli di viaggio: imprevisti e rimborsi per cancellazione volo

Consigli di viaggio: imprevisti e rimborsi per cancellazione volo

Come organizzare un viaggio, cosa fare prima di prenotare un volo aereo e come districarsi fra i diversi passaggi da compiere per evitare spiacevoli sorprese

Chi viaggia spesso, per piacere o per lavoro avrà fatto l’abitudine a tutte le operazioni che precedono il giorno della partenza, eppure, c’è sempre qualcosa che può sfuggire. Infatti, quando si organizza una partenza, non può essere lasciato nulla al caso, per diversi motivi. La prima azione che un viaggiatore compie è quella di prenotare il volo; è abbastanza semplice trovarne uno conveniente attraverso i numerosi siti di comparazione prezzi esistenti sul web. Questi portali indicano le migliori offerte, e il viaggiatore potrà stampare il biglietto, e perfino di prenotare il check-in on line.

In questo periodo, l’emergenza sanitaria Covid ci ha costretto a limitare i viaggi , ma là dove esistessero motivi di necessità o urgenza, bisognerà, consultare prima di tutto gli aggiornamenti riguardanti gli spostamenti consentiti, le regole da rispettare per evitare i contagi e così via.

L’emergenza Covid ha imposto ai vari paesi del mondo di introdurre divieti e restrizioni, che possono cambiare, in base al paese nel quale ci si reca. Essere nervosi prima della partenza può essere normale, anche se oggi ci sono dei motivi in più per esserlo, però, tutto ciò non deve distrarci dall’obiettivo e soprattutto, non bisogna permettere all’ansia di prendere il sopravvento. Le regole concernenti la sicurezza sui voli e sui viaggi in generale si conoscono quasi a memoria e riguardano il bagaglio a mano, il peso della valigia, che varia in base alla compagnia aerea scelta, inoltre, avere a portata di mano i contatti che possono risolverci problemi, anche se siamo all’estero è fondamentale.

Viaggiare è un’esperienza meravigliosa, anche se lo facciamo per lavoro, e spostarsi in modo sicuro è d’obbligo. Pianificare il viaggio in aereo, vuol dire pensare all’imbarco, al contenuto della valigia, e significa anche prevedere, per quanto possibile, ogni tipo di imprevisto. Basta davvero poco per godersi in pieno ogni singolo momento di un viaggio; basti pensare agli aeroporti che sono delle vere e proprie metropoli in miniatura, dove i passeggeri possono mangiare, dormire e farsi la doccia. Negli aeroporti, infatti, oltre a negozi di ogni genere, si possono trovare personal shopper e servizi dedicati, sale per conferenze adeguatamente attrezzate. Che cosa faremo prima di partire o almeno quando i tempi lo permetteranno? Ci presenteremo in perfetto orario all’aeroporto (almeno un’ora prima), consulteremo gli aggiornamenti sul Covid, su eventuali ritardi, raccoglieremo tutte le informazioni sul paese estero in cui atterreremo. Chi viaggia frequentemente sa che un abbigliamento comodo è la scelta migliore, che in valigia vanno le cose essenziali, e che potrà aspettarsi virate in volo, vuoti d’aria o perturbazioni. Nulla di cui preoccuparsi, d’altra parte, qualche brivido d’avventura (o di paura) non ha mai fatto male a nessuno!

E dopo tutti i preparativi, l’ansia tenuta a bada, cosa succede se il volo è annullato o subisce un ritardo considerevole?

Oltre a poterci intrattenere in aeroporto fra shopping e una piacevole tazza di caffè, dobbiamo anche sapere che per fortuna, la normativa europea prevede il rimborso per un volo annullato o che comunque abbia un ritardo di almeno tre ore.

I rimborsi e i risarcimenti sono previsti quando un disservizio può essere causato dalla Compagnia aerea, dalla perdita del bagaglio al negato imbarco per overbooking fino al pagamento di eventuali spese extra sostenute in seguito al disservizio derivante dalla compagnia aerea inadempiente. I risarcimenti arrivano fino a un massimo di 600 euro in caso aereo in ritardo o volo cancellato e fino a 1200 euro in caso di problemi al bagaglio aereo. Per questi tipi di prestazioni, alcuni portali offrono assistenza gratuita come ad esempio il servizio offerto da Il Mio Volo Cancellato  che si occupa delle pratiche di risarcimento senza alcun costo aggiuntivo per il passeggero che ha subìto il danno.

Come funziona questo tipo di servizio? Si tratta di assistenza legale interamente gratuita per i viaggiatori, poiché i professionisti riceveranno il loro eventuale compenso direttamente dalla compagnia aerea inadempiente. Sono tanti gli imprevisti nei quali un viaggiatore può incappare: ritardo o cancellazione del volo, overbooking, smarrimento o danneggiamento del bagaglio. Per fortuna la Comunità europea tutela i diritti di chi vola nei confronti delle Compagnie aeree, che in molti casi si vedono costrette a risarcire per i più diversi danni causati ai passeggeri. A più riprese, la comunità europea ha introdotto regole più stringenti per la sicurezza in volo e per tutelare i diritti dei passeggeri. La materia legale viene, dunque, in nostro aiuto, come anche tanti servizi aggiuntivi che si possono attivare in fase di acquisto del biglietto aereo. La sicurezza dei voli e la certezza che i nostri diritti sono ampiamente tutelati dalla legge, sono motivi in più per decidere di programmare viaggi. Si spera di poterlo fare presto con più libertà, trasformando ogni viaggio in un’esperienza indimenticabile.