Home » Casa » Consigli per una postura corretta al PC

Consigli per una postura corretta al PC

Troppo spesso ignorata e tenuta poco in considerazione ma, in realtà, la postura corretta al pc potrebbe radicalmente cambiare moltissimo la vita di ognuno di noi. Mal di testa, dolore alla cervicale, dolori alla schiena, braccia indolenzite. E se tutto dipendesse proprio da questo? È ormai noto di come passiamo sempre più tempo davanti allo schermo di un computer. D’altronde ormai sono davvero pochi i lavori che non hanno nulla a che fare almeno con un apparecchio tecnologico. Usarli correttamente non significa solo sapere qual è il funzionamento vero e proprio, ma significa anche usare al meglio il nostro corpo in funzione dello stare bene. La postura è uno dei punti fondamentali nella prevenzione di determinati disturbi e fastidi, ed anche quando stiamo lavorando alla tastiera è bene tenerla bene a mente. Sono davvero molto le cose che possiamo fare a riguardo, piccoli accorgimenti a partire dalla scelta della scrivania e di un’ottima sedia da ufficio ergonomica. Se ti alzi sempre più spesso con dolorini qua e là forse è proprio il caso che tu vada ad approfondire questo interessante argomento.

Postura corretta al pc: regole e consigli per stare bene

Essere sedentari non fa assolutamente bene, ma a volte il nostro lavoro richiede di passare molto tempo seduti alla scrivania a scrivere e digitare parole su parole. Se alla base vi è sicuramente il consiglio di prendersi delle pause per sgranchire le gambe, bisogna dire che vi è molto altro da sapere e considerare. In particolar modo, stiamo parlando del come ti siedi e del come tieni il tuo corpo durante la fase lavorativa. Forse non ci hai mai fatto caso, ma quel male alla schiena potrebbe essere davvero eliminato del tutto se solo avessi la giusta posizione quando lavori al computer. Scopriamo insieme come è possibile mantenere la postura corretta e finalmente eliminare gran parte degli svantaggi del fare un lavoro sedentario.

La schiena

La prima cosa che devi osservare quando ti siedi alla scrivania è sicuramente la schiena. La schiena dovrebbe appoggiarsi ed aderire perfettamente allo schienale della sedia. La maggior parte delle persone tende a creare una sorta di gobba mentre lavora al pc causando un sovraccarico alla colonna vertebrale non indifferente che poi andrà, inevitabilmente, a creare infiammazioni e dolori. Presta attenzione a questo particolare e quando ti siedi metti la schiena ben dritta e tienila a contatto con lo schienale. Sentire questo contatto, infatti, ti aiuterà a mantenere la postura corretta al PC ed a rimanere ben eretto. Vedrai che poi, con il tempo, ti verrà praticamente automatico e ti chiederai perchè non ci hai fatto caso prima.

Le spalle e la testa

Altro dettaglio non da poco, poi, è dato sicuramente dalla posizione delle spalle e del collo. Le spalle devono essere rilassate e non tese. Non devi essere troppo rigido altrimenti otterrai l’effetto contrario. Il collo deve seguire la linea della schiena e deve aiutare la testa a rimanere ben alta e dritta davanti allo schermo. La cosa migliore, infatti, è quella di optare anche per un rialzo dello schermo del PC così che gli occhi siano esattamente frontali e non vi sia la necessità di abbassare lo sguardo, con il conseguente abbassamento anche delle testa e l’affossamento del collo. Altro aiuto fondamentale è la sedia che deve essere necessariamente regolabile in altezza. Piccoli dettagli ma che fanno la differenza a livello posturale.

Le braccia

Anche le braccia hanno il loro importante ruolo nel mantenimento di una postura corretta al PC. I gomiti devono essere appoggiati alla scrivania e devono formare un angolo che va dai 90° ai 100° per far si che la posizione sia ottimale e funzionale. Inoltre, il gomito deve essere perfettamente in linea con il polso.

Le gambe

Infine, non possiamo non dare un’occhiata anche alla posizione delle gambe. D’altronde il corpo lavora perfettamente in sinergia ed ogni nostro movimento va ad influire in ogni sua parte. I piedi devono ben appoggiare a terra in modo che le gambe possano creare un perfetto angolo retto con la schiena. Ricorda anche di non accavallare le gambe, o se proprio non puoi farne a meno di alternarle in modo da avere una circolazione il più ottimale possibile. Come vedi, avere una postura corretta al PC è possibile. I primi tempi forse dovrai un po’ sforzarti per ricordarti di assumerla ma, con il tempo, sarà automatica e ti permetterà di prevenire molti dolori e fastidi. Appena ne hai occasione, comunque, alzati e fai qualche passo e ricordati di fare sempre della sana attività fisica fuori dal lavoro.