Home » Digital » Conviene davvero stipulare un’assicurazione per smartphone?

Conviene davvero stipulare un’assicurazione per smartphone?

Lo smartphone è ormai diventato un oggetto prezioso che ci accompagna in diverse fasi della vita quotidiana.

Infatti, non serve solo per assolvere alla sua funzione principale di telefonare o ricevere chiamate, in quanto ci permette di collegarci ad Internet per connetterci ai social network, fare ricerche e tanto altro.

Il più delle volte poi il suo costo raggiunge cifre considerevoli che può superare anche i 500 euro.

Alla luce di tutto questo, assicurare uno smartphone, per eventuali danni accidentali che potrebbero interessare l’apparecchio, è di fondamentale importanza al fine di salvaguardare un investimento di diverse centinaia di euro.

Come assicurare uno smartphone

Accanto alla classica garanzia legale della durata di due anni, che accompagna normalmente gli smartphone, è molto importante stipulare un’assicurazione che protegga il cellulare al verificarsi di differenti tipologie di danno.

Nei prossimi paragrafi, scopriremo proprio quali sono i casi in cui uno smartphone assicurato può essere inviato in assistenza, senza sostenere nessun costo aggiuntivo dalla compagna assicurativa a cui hai deciso di affidarti.

Nei casi in cui il danno dovesse apparire irreparabile, l’assicurazione provvede a risarcirti con una somma di denaro pari al valore attuale di mercato del cellulare.

Leggi quest’approfondimento di finanza facile per capire qual è l’assicurazione per cellulare migliore per te.

Quanto costa un’assicurazione per cellulare?

Il prezzo dell’assicurazione del cellulare può variare a seconda delle clausole che intendi aggiungere e soprattutto in base al valore dello smartphone stesso.

È ovvio che assicurare un iPhone, il cui prezzo supera le €800 costerà di più rispetto ad una cellulare di fascia medio bassa.

Indicativamente il prezzo di una polizza annuale parte dai €35.

Se poi si decide di aggiungere anche la clausola a protezione di eventuali furti e rapine il prezzo potrebbe aumentare sensibilmente.

Ma cerchiamo di capire quali danni accidentali vengono coperti dall’assicurazione per smartphone.

Quali sono i danni accidentali protetti dall’assicurazione per cellulare?

Il cellulare può essere soggetto a una molteplicità di danni che possono mettere a repentaglio la sua integrità.

Display danneggiato

Lo schermo degli smartphone di ultima generazione è facilmente danneggiabile. Basta infatti una caduta per rendere il display ed il cellulare praticamente inutilizzabili.

Alcune assicurazioni permettono di inviare in assistenza il tuo smartphone anche in presenza di piccoli difetti tecnici del display che possono compromettere il normale utilizzo dell’apparecchio.

Ovviamente anche in questo caso è necessario che il danno sia stato provocato da una caduta.

Danneggiamento da liquidi

Se nel corso di una giornata di pioggia il tuo cellulare dovesse incamerare una quantità eccessiva d’acqua o, in qualsiasi altra situazione, dovesse entrare in contatto con dei liquidi che ne compromettono il funzionamento, anche in questo caso puoi usufruire dell’assicurazione.

In tal senso si parla di clausola per danni da liquidi.

Danni da fonti di calore

Se lo smartphone si trova nelle vicinanze di una forte fonte di calore, pensa ad esempio un incendio, anche in questo caso puoi ricorrere alla polizza.

Rientrano in questa fattispecie anche i danni legati ad un corto circuito.

Clausola antirapina e furto

Spesso la clausola a protezione di rapina e furto non è inclusa nella polizza base ma devi attivarla tu direttamente.

Se hai acquistato da poco un cellulare nuovo di ultima generazione, che hai pagato diverse centinaia di euro, è certamente consigliabile inserire questa clausola.

La polizza aumenterà di qualche decina di euro ma dormirai sogni più tranquilli.

Cosa devi fare se il cellulare subisce un danno?

Ora che conosci a grandi linee quali sono i danni da cui solitamente le polizze per smartphone ti tutelano, ti starai chiedendo come è possibile attivare l’assicurazione nel momento in cui dovesse verificarsi effettivamente un danno.

Come accade anche per le normali assicurazione auto, dovrai fornire alla compagnia assicurativa tutti i dati e le informazioni che attestino l’avvenuto danno ed inviare il cellulare in assistenza.

Solitamente le spese di spedizione sono a carico dell’assicurazione mentre le tempistiche relative all’assistenza possono variare in base all’entità del danno.