Home » Servizi » Cosa sono e come funzionano i condizionatori industriali

Cosa sono e come funzionano i condizionatori industriali

Spesso si sente parlare di impianti di condizionamento. Ad oggi sono uno degli impianti più utilizzati sia in case private che in edifici industriali. Bisogna però distinguere due tipi di impianti, uno ad uso domestico con potenze massime che si aggirano nell’ordine di un paio di kw, e uno ad uso industriale dove le potenze possono essere molto più importanti. Di particolare interesse è lo sviluppo che i condizionatori industriali (scopri i vantaggi di quelli di Kita Air) hanno fatto negli ultimi anni. Infatti sono sempre più utilizzati e permettono alle aziende di mantenere una temperatura all’interno dell’edificio controllata, consentendo sia al personale che alle macchine di operare in condizioni ideali. Quando si parla di condizionatori industriali ci si riferisce ad un particolare tipo di apparecchio che viene utilizzato in specifiche aziende dove le temperature devono essere controllate poiché c’è un processo industriale che le fa innalzare. In questi luoghi è di fondamentale importanza l’utilizzo di queste apparecchiature per garantire al personale che lavora all’interno della fabbrica un elevato comfort e una temperatura adeguata.

Il principio di funzionamento è lo stesso di quello dei condizionatori domestici. L’aria entra all’interno di un circuito, nel quale per mezzo di uno scambiatore di calore scambia calore con un gas, che è stato precedentemente compresso per renderlo più veloce e migliorare lo scambio del calore. Quindi dopo lo scambio termico l’aria sarà raffreddata e potrà essere immessa in ambiente. Per quanto riguarda i condizionatori industriali, ci possono essere delle tipologie a film in cui l’aria entra in una camera e a contatto con dell’acqua fredda e per lo stesso principio di prima l’aria si raffredda e poi viene spinta da un ventilatore all’interno dell’edificio. Quest’ultimo tipo è di gran lunga più conveniente economicamente, ma molto meno efficiente del precedente. Di particolare interesse è la collocazione di questi condizionatori all’interno dell’industria, infatti è necessario posizionarli in modo che nessuna parte della stessa sia troppo o calda, e in modo particolare vanno collocati in modo che non rinfreschino parti dell’edificio dove non c’è la necessità, semplicemente dovuta al fatto che gli operatori non lavorano in quello spazio. Per cui di fondamentale importanza è la loro collocazione in modo che non interferisca o con il lavoro dei macchinari presenti all’interno dell’industria.

Principali vantaggi e svantaggi

I vantaggi sono molti e non vanno assolutamente sottovalutati. Infatti quando si parla di un grande impianto industriale c’è la necessità di avere un luogo di lavoro ideale per gli operatori che altrimenti renderebbero male e non riuscirebbero a compiere il loro lavoro come si deve. Infatti un luogo troppo caldo compromette la qualità del lavoro, mentre tenendo sotto controllo la temperatura si riesce anche a migliorare la qualità del lavoro e quindi la produttività dell’azienda. È un piccolo trucco, un investimento per avere ricavi maggiori. Altro vantaggio risiede nel fatto che anche i macchinari hanno bisogno di un ambiente fresco, infatti alcune macchine possono soffrire molto il caldo e perdere efficienza. Per questo i condizionatori industriali permettono anche alle apparecchiature di operare al meglio. Il piccolo svantaggio è nel costo di investimento iniziale, però c’è da dire che verrà coperto totalmente dall’aumento della produttività che porteranno in azienda.

Quando sono necessari

Ovviamente non sono necessari in tutte le aziende. Sono di particolare importanza nel campo manifatturiero, dove ad esempio avviene la fusione di metalli e quindi l’ambiente di lavoro risulta molto caldo. Altro campo di utilizzo potrebbero essere i container e gli hangar o quei luoghi di lavoro dove ci sono spazi climatici impegnativi. In tutti questi luoghi non sarebbe possibile operare senza di essi. Inoltre sono impianti dal basso impianto ambientale e quindi permettono anche all’azienda di essere ecologica e operare nel pieno rispetto del normative ambientali.