Home » Animali » Dogue de bordeaux conosciamo tutto su questo cane molossoide

Dogue de bordeaux conosciamo tutto su questo cane molossoide

La più antica delle razze canine francesi, il Dogue de Bordeaux, esisteva ancora prima che la Francia fosse la Francia. Il Dogue de Bordeaux è un guardiano coraggioso e notoriamente leale, affettuoso e protettivo.

Il Dogue de Bordeaux è un cane molto grande, estremamente potente e fa parte della famiglia dei mastini, “Mastino di Bordeaux” appunto. I maschi di questa razza possono raggiungere da 60 a 68 cm al garrese e almeno 50 kg di peso.

Il pelo è corto, di colore marrone chiaro. La testa massiccia è caratterizzata da una mandibola simile a quella di un bulldog, occhi espressivi e una fronte profondamente solcata. Quella del Dogue de Bordeaux è, in proporzione, la testa più grande di tutto il regno canino.

La corporatura globale del molossoide è massiccia e ben salda a terra, ma nonostante questo, il cane è estremamente agile. Nonostante la loro apparenza, i Dogue De Bordeaux sono cani estremamente dolci e sensibili. Sono fedeli, ma allo stesso tempo possono essere testardi e dominanti, ed è proprio per questo motivo che molto spesso si sconsiglia come primo cane ad un padrone senza esperienza.

Storia

Il Dogue de Bordeaux è una delle numerose razze AKC la cui storia risale a tempi così antichi che non è possibile individuarne l’esatta origine. Una prima teoria sostiene che il Dogue è una razza autoctona francese sviluppatasi nel corso di migliaia di anni. Altre teorie vedono il mastino, il mastino napoletano, il mastino tibetano e i mastini greci come possibili antenati vicini.

Una leggenda narra che gli antenati del Dogue de Bordeaux furono introdotti per la prima volta in Francia (allora chiamata Gallia) dalle legioni conquistatrici di Giulio Cesare nel I secolo a.C. Questi immensi mastini furono utilizzati dai Romani sia come cani da guerra che come feroci gladiatori che combattevano con altri cani e animali selvatici nell’arena.

Pare che per secoli il “Mastino di Bordeaux” o il “Bulldog di Bordeaux”, come veniva talvolta chiamato, fosse stato disponibile in due varietà di taglia. La varietà più piccola, il Doguin, scompare dopo il 1700, lasciando la versione leggermente più grande come la razza che conosciamo oggi come Dogue de Bordeaux.

Durante la lunga storia della razza, i Dogues de Bordeaux sono stati utilizzati come cani da caccia, cani da guardia e, purtroppo, cani da combattimento.

Alla fine del 1700, ad esempio, venivano usati come cani da guardia nei vasti possedimenti della nobiltà ma questo impiego terminò bruscamente con la Rivoluzione Francese, quando i padroni aristocratici dei Dogue vennero imprigionati e ghigliottinati.

I Dogue de Bordeaux sopravvissero alle razzie e iniziarono ad essere impiegati come cani da bestiame, grazie al loro temperamento fedele, autoritario e dominante.

Al giorno d’oggi, la razza è stata praticamente sconosciuta al di fuori della Francia, fino all’uscita nelle sale , nel 1989, del film “Turner & Hooch: una commedia, con Tom Hanks nei panni di un detective della polizia assistito da un cane testardo, ma allo stesso tempo dolce e sensibile, il Dogue de Bordeaux che introdusse la razza al pubblico di tutto il mondo.

Nutrizione

Il Dogue de Bordeaux deve essere alimentato con alimenti di alta qualità adatti all’età del cane (cucciolo, adulto o anziano). Alcuni cani sono inclini al sovrappeso, quindi è necessario fare attenzione al consumo calorico e monitorare sempre il peso del cane.

Si consiglia di dare con parsimonia, o non dare affatto, gli avanzi della tavola, soprattutto evitando le ossa cotte e gli alimenti ad alto contenuto di grassi. É sempre importante verificare con il proprio veterinario qualsiasi preoccupazione riguardo al peso o alla dieta del cane.

Esercizio

Per evitare che l’elevato sollecitamente di ossa e articolazioni durante il periodo dello sviluppo, il giovane Dogue de Bordeaux dovrebbe essere limitato ad un esercizio fisico a basso impatto fino all’età di almeno 18 mesi.

I cani di questa razza non dovrebbero essere eccessivamente sollecitati e non dovrebbero essere autorizzati a correre su e giù per le scale o saltare da superfici più alte della loro schiena, per evitare traumi. A questo proposito, potrebbe interessarti il nostro approfondimento sui cani iperattivi. Il nuoto risulta essere un ottimo esercizio per i Dogue de Bordeaux di qualsiasi età.

Educazione

La socializzazione e la formazione all’obbedienza precoce sono un must assoluto per i Dogue de Bordeaux. Il Dogue de Bordeaux è una razza molto particolare e sensibile, che richiede fiducia, e un approccio superficiale o approssimativo alla sua educazione è assolutamente da evitare.

Educare un Dogue De Bordeaux richiede una disciplina ferma e coerente, ma mai dura.

Proprio per questo motivo, i cani di questa razza non sono adatti per persone insicure, timide o troppo occupate.

Nel caso in cui si voglia acquistare un Dogue De Bordeaux è sempre consigliato rivolgersi ad un allevamento specializzato. Gli allevatori di Dogue De Bordeaux, infatti, sono sicuramente le persone migliori per indirizzare nella scelta del cane e per dare consigli su come educarli e vivere una vita felice insieme a questo meraviglioso amico a 4 zampe.