Home » Auto » L’importanza delle Pellicole PPF per le automobili

L’importanza delle Pellicole PPF per le automobili

Per alcune persone mantenere la propria auto al “top della forma” è un vero e proprio chiodo fisso. Un’attenzione particolare viene riservata alla carrozzeria, che con il passare del tempo può usurarsi facilmente. Ogni automobilista, quindi, cerca i metodi migliori per mantenere in perfetta “salute” la propria automobile. Uno dei migliori è il cosiddetto “Car Detailing” che consiste nel riparare e ri-perfezionare ogni segno di usura in un veicolo. Chi cerca un metodo di protezione più rapido può ricorrere, invece, alle pellicole PPF. Vediamo insieme di cosa si tratta…

Cosa sono le pellicole PPF per le automobili

Le pellicole PPF sono l’acronimo di “Paint Protection Film”, che in italiano significa letteralmente “Pellicola Protettiva Per Vernice”. Quindi è a tutti gli effetti una pellicola che va a ricoprire la carrozzeria di una macchina.

Il materiale di cui è formata è il poliuretano: un insieme di polimeri formati da legami uretanici, ovvero dei legami costituiti da un gruppo amminico (composti organici derivati dall’ammoniaca contenenti azoto) e da gruppi esteri (ovvero dei composti organici prodotti da una reazione chimica tra alcol e acido carbossilico), che permettono al film di far penetrare, per poi respingere, qualsiasi agente esterno.

Il poliuretano è un materiale dotato di varie proprietà isolanti e ignifughe. Ha una struttura tipicamente spugnosa: la gommapiuma, ad esempio, è costituita proprio da poliuretano espanso, sostanza che ha la caratteristica di essere abbastanza flessibile. L’insieme di queste proprietà ne fanno, comunque, un ottimo prodotto per la protezione della carrozzeria di un’automobile e in particolare della vernice.

Sono diverse le officine clicca qui! che propongono la possibilità di scegliere diverse tipologie di pellicole PPF per proteggere la propria auto da graffi e sassi. La loro principale proprietà è l’estrema resistenza alla trazione, perché il materiale riesce a sostenere le tipiche abrasioni causate da errate manovre. Le pellicole PPF hanno un ruolo prettamente estetico e protettivo per i piccoli urti; protezione che, ovviamente, può fare la differenza nel mantenere più a lungo bella e lontana da imperfezioni la carrozzeria di un veicolo.

Inoltre, un punto a favore è dato dal fatto che, oltre a essere molto sottili, sono trasparenti e non alterano la tonalità cromatica della vernice. Ne aumentano, anzi, la luminosità senza creare il tipico effetto specchio. E’ possibile installarle su vetri: in particolare sul parabrezza per una maggiore protezione.

Le pellicole possono ricoprire la carrozzeria in modo integrale, in pezzi prestabiliti, fatti manualmente e anche su misura; dipende poi dalla parte di automobile da proteggere e se quest’ultima riguarda il paraurti o il parafanghi. Sono materiali, come detto in precedenza, flessibili, ma anche relativamente rigidi, quindi potrebbero non coprire il 100%, ma il 90% dell’intera carrozzeria della macchina.

A prima vista potrebbe sembrare un metodo poco affidabile, ma va detto anche che alcune case automobilistiche italiane, come Ferrari, Lamborghini, Alfa Romeo e Bugatti le utilizzano da sempre nei punti più sensibili al pietrisco come i parafanghi posteriori. Tra l’altro, se di elevata qualità, una pellicola PPF è in grado anche di auto-rigenerarsi grazie al calore e alle proprietà del poliuretano. Si tratta in tutto e in per tutto di una tecnologia affidabile e durevole nel tempo. I costi si aggirano tra i 1000 e i 3000 euro, ma in questo modo eviterete in futuro, lunghe e costose riparazioni.

Non vi resta quindi che decidere quale pellicola PPF utilizzare, in modo da prendervi cura della vostra auto con un servizio impeccabile.