Home » Viaggiare » Luoghi insoliti da visitare a Venezia

Luoghi insoliti da visitare a Venezia

Quando si intende visitare Venezia, è importante sapere che ci sono tanti luoghi particolari e che sono un po’ fuori dal classico itinerario e quindi poco pubblicizzati. Per questo motivo vale la pena scoprirli, tenendo conto che si trovano nelle immediate adiacenze di piazze e monumenti noti come Piazza San Marco o il Ponte di Rialto. Se quindi hai deciso di programmare un week-end nella Serenissima, vale la pena considerare non solo i bellissimi edifici in pietra che fuoriescono dall’acqua, ma anche altre interessanti strutture e luoghi suggestivi.

I Giardini Reali di Venezia

Tra i luoghi insoliti da visitare a Venezia ci sono sicuramente i Giardini Reali che si trovano proprio nel cuore della laguna, per cui dopo aver affidati i bagagli agli uffici preposti a ciò, puoi girovagare per le varie calle in piena libertà. A tale proposito devi sapere che tra i servizi di deposito bagagli più popolari di Venezia trovi Radical Storage. Premesso ciò, i suddetti spazi verdeggianti si trovano a pochi passi da Piazza San Marco e precisamente lungo la Riva degli Schiavoni fiancheggiata dalle gondole della laguna veneta. La visita è gratuita ed è un bel posto per riposarti durante il tuo frenetico itinerario turistico. I Giardini Botanici hanno tra l’altro alle spalle una lunga storia; infatti, la loro impostazione risale al 1807 a seguito di un decreto di riforma voluto da Napoleone. Il loro aspetto e design è tuttavia cambiato negli ultimi secoli, per cui volendo approfondire l’argomento puoi leggere di più sull’omonimo sito web.

Il Mercato di Rialto

In occasione di un week-end a Venezia, un altro interessante e insolito luogo che vale la pena considerare è il Mercato di Rialto aperto al pubblico tutti i giorni ad eccezione del lunedì. Premesso ciò, va aggiunto che puoi passeggiare sotto i portici dei palazzi arcaici dove si tiene il mercato, ossia lungo il canale all’ombra dell’omonimo e famoso ponte. Il Mercato di Rialto è principalmente un luogo dove si vende del pesce, nonché una vasta gamma di frutti di mare provenienti dall’Adriatico e dal largo della costa di Venezia. Tuttavia fanno parte del mercato anche bancarelle di frutta e verdura fresca. Optare per una visita in questo luogo insolito, significa anche dare un’occhiata alle dinamiche sociali e alla cultura della cucina tipica veneziana.

La Giudecca e Dorsoduro

Un altro luogo insolito da visitare a Venezia è quello noto come la Giudecca. Nello specifico si tratta di una delle isole principali della città lagunare e poco frequentata dai turisti, per cui è ideale se vuoi goderti una versione rilassata di Venezia. Passeggiare per la Giudecca significa tra l’altro poterlo fare raggiungendola in soli quattro minuti di vaporetto. Il nome della Giudecca in realtà indicherebbe che si tratta di una zona di origine ebrea, anche se il quartiere di Canareggio è l’unica storicamente riconosciuta come ghetto a Venezia. Di fronte all’isola delle Giudecca e a soli tre minuti di vaporetto puoi visitare anche Dorsoduro, ossia un quartiere che si trova a pochi passi dal trambusto dell’isola principale e collegato facilmente da ponti. Qui troverai ristoranti che propongono il tipo cibo locale nonché alcuni musei come l’Accademia, la Basilica di Santa Maria della Salute e la chiesa di San Trovaso. Infine devi sapere che Dorsoduro è anche una bellissima zona in cui soggiornare mentre sei a Venezia, soprattutto perché è tranquilla e quindi ideale per goderti il contesto senza l’eccessiva presenza di turisti.