Home » Servizi » Problemi idraulici più comuni

Problemi idraulici più comuni

I problemi idraulici sono inconvenienti abbastanza comuni in casa, spesso di piccola entità altre volte di grande portata.

Ogni qual volta si presenta un guasto che coinvolge tubature e impianti idraulici della casa, è bene preoccuparsene subito, per evitare che possa causare danni ingenti.

Quando si tratta di piccoli interventi di riparazione puoi scegliere di affidarti alla tua esperienza nel fai da te, ma spesso è meglio rivolgersi a esperti del settore che sapranno come intervenire al meglio, evitando il ripresentarsi della circostanza.

Non è facile trovare la figura più esperta e veloce nell’intervenire e quando si vive in una grande città, come Roma per esempio, è consigliabile cercare anche nei paesi limitrofi aiutandosi con portali online come www.idraulicoroma.com, che in pochissimi click fornirà tutti i professionisti di idraulica nei dintorni.

Come affrontare i problemi idraulici

I guasti idraulici sono molto comuni in casa, causati dal normale deterioramento delle tubature, l’otturazione o l’uso scorretto degli impianti e dei sanitari.

In qualunque caso, chiedere l’intervento di un idraulico esperto è la soluzione migliore per non rischiare di causare ulteriori danni e dover spendere un maggiore budget procedendo per tentativi.

Esistono infatti molti prodotti disgorganti che permettono di eliminare piccoli intasamenti all’interno delle tubature di bagni e cucine, come accumuli di capelli, di detriti o pezzi di cibo, ma non sempre conviene utilizzarli.

Il successo nell’utilizzo di questi prodotti dipende dal tipo di tubature presenti, oltre che dall’entità del problema che non sempre è risolvibile in questo modo, inoltre, i vari tentativi con prodotti di cui non si conosce la composizione potrebbero aggravare la situazione.

In determinate condizioni può essere necessario un intervento tempestivo per evitare di aumentare la portata del problema, come può avvenire per perdite d’acqua notevoli.
Mentre in altri casi l’aiuto di un idraulico può essere necessario per lavori di minore urgenza, come la sostituzione o installazione di nuovi sanitari.

Prima di scegliere il professionista a cui affidarsi, dovresti inoltre considerare che il costo da sostenere non sarà relativo alla sola riparazione o installazione ma comprenderà il prezzo per l’uscita, quello per la mano d’opera e il relativo costo per i pezzi sostitutivi.

Ogni idraulico professionista si rivolge a fornitori di fiducia attraverso cui reperire i nuovi pezzi necessari all’intervento, ma facendoti consigliare, potresti provvedere personalmente all’acquisto di nuovi sanitari, pezzi di ricambio e tutti gli elementi necessari, oppure effettuando una ricerca approfondita su portali come www.amazon.it e acquistando ciò che serve per installare i nuovi elementi al prezzo più conveniente.

Guasti idraulici comuni

Perdita dalle tubature o rubinetti

Uno dei problemi più comuni, che potrebbe rappresentare una seria minaccia anche a livello strutturale è la perdita all’interno delle tubature.
Può trattarsi di un guasto di diversa entità, ma in ogni caso è meglio accertarsi subito della situazione attraverso l’intervento di un idraulico.

Un tubo che perde può causare grossi danni in casa e può essere causato da una cattiva posa dei tubi, crepe, corrosioni, tubi incrinati, guarnizioni usurate o da un’eccessiva pressione dell’acqua.

Nell’attesa dell’intervento di un idraulico è consigliabile cercare di chiudere l’acqua attraverso la manopola principale per limitare le perdite e i danni eventuali come allagamento, infiltrazioni, umidità e muffa.

Allo stesso modo, anche i rubinetti possono essere coinvolti in perdite d’acqua causate da guarnizioni consumate, incrostazioni di calcare o da un elemento allentato.
A volte può bastare la semplice sostituzione della guarnizione, altre, può essere necessario cambiare il rubinetto.

Problemi di scaldabagno o caldaia

È uno degli inconvenienti idraulici più fastidiosi e stressanti soprattutto quando succede durante la stagione invernale, in quanto impedisce di usufruire dell’acqua calda.

Si tratta spesso di guasti idraulici causati dalla corrosione di alcune parti, dall’accumulo di detriti che impediscono la regolare circolazione dell’acqua, da collegamenti non corretti di parte elettriche o cattive installazioni.

Otturazione dei sanitari

Le otturazioni rappresentano i problemi idraulici più sgradevoli, per cui non è possibile intervenire autonomamente.
In questo caso dovrai necessariamente rivolgerti ad un idraulico che abbia la giusta attrezzatura.

Le otturazioni possono portare ad allagamenti e diffusione di cattivi odori, causate da oggetti gettati all’interno del WC, oppure dalla fossa biologica se non svuotata nel modo giusto.

Sono problemi che coinvolgono più comunemente gli impianti idraulici presenti in cucina e nel lavandino del bagno, con ingorghi causati da peli, capelli e residui di cibo che col passare del tempo formano un tappo che blocca il flusso dell’acqua.

Un idraulico munito della giusta strumentazione, potrà facilmente individuare la usa dell’otturazione ed eliminarla.
Utilizzando dei tubicini con una sonda si può capire l’origine del problema, e con un pò di fortuna risolverlo semplicemente smontando le tubazioni.

Altre volte può essere necessario intervenire con l’autospurgo per aspirare ogni detrito e residuo e pulire le tubature più irraggiungibili tramite il canal jet.
Per evitare molti dei problemi che causano otturazioni delle tubature è sufficiente eseguire una regolare manutenzione della fossa biologica che impedisca il reflusso delle acque.

Bassa pressione dell’acqua

Avviene comunemente nei palazzi di vecchia costruzione o in condomini in cui non viene effettuata una regolare manutenzione.
Si tratta di una problematica che può rendere difficile l’utilizzo degli impianti idraulici e può essere causata dalla cattiva costruzione dell’impianto, da otturazioni o filtri dei rubinetti otturati, da caldaie malfunzionanti o che vanno in blocco.

Anche in questo caso, solo un professionista del settore può capire la problematica e risolverla nel minor tempo possibile.

Tubature rumorose

A volte ti potrebbe capitare di sentire strani rumori provenire dalle tubature, causati da elementi allentati, tubi difettosi o valvole a sfera non più efficienti.
Chiamare un idraulico in questo caso, è una delle poche soluzioni possibili per individuare il punto esatto in cui è presente il problema e risolverlo con le giuste strumentazioni.

Riparazione o sostituzione cassette dello scarico

Questo guasto relativo alla scarico del WC, richiede spesso l’intervento dell’idraulico per la sostituzione del galleggiante o del pulsante di scarico.
Spesso si valuta l’entità della spesa perché potrebbe risultare più conveniente sostituire l’intera cassetta con l’intero apparato anziché i singoli pezzi.

Installazione e sostituzione di sanitari

Uno degli interventi idraulici meno preoccupanti, non sempre effettuato a causa di un guasto; infatti vengono spesso richiesti lavori di installazione di bagni o cucine di nuova realizzazione o sostituzione per una scelta estetica.

Questo genere di interventi comprende nuovi rubinetti, miscelatori, lavandini, docce, bidet, lavabi e vasche da bagno di qualsiasi genere e marca.

Come accennato inizialmente, potresti scegliere di acquistare autonomamente i sanitari o i pezzi sostitutivi necessari e richiedere l’aiuto di un idraulico per l’installazione.

Per quanto riguarda la rubinetteria, viene spesso sostituita integralmente, eccetto quando sono coinvolti di elementi di recente installazione per cui è necessario sostituire solo parte dei componenti.

Fughe di gas e installazione relativi impianti

Le perdite di gas rappresentano le problematiche idrauliche più pericolose, per cui è fondamentale chiamare un idraulico che possa individuare la perdita e ripristinare il corretto funzionamento prima possibile.

Si tratta di situazioni da non trascurare in quanto potrebbero causare serie conseguenze come esplosioni e gravi incidenti.

In attesa dell’intervento di un professionista è altamente consigliato chiudere il contatore del gas per interromperne il flusso.

Una volta intervenuto, l’idraulico non avrà difficoltà nell’individuare il punto esatto in cui avviene la perdita e ripararla.

Per quanto riguarda l’installazione degli stessi impianti a gas, del piano cottura e la manutenzione delle tubazioni, l’idraulico è sempre la figura preposta per intervenire, in modo da allacciare e realizzare i collegamenti nel modo giusto.