Home » Digital » Qualche numero sui social network più famosi

Qualche numero sui social network più famosi

Il “Global Digital Report” stilato da “Hootsuite” e “We Are Social” ha messo in luce attraverso i numeri relativi agli utenti che giornalmente utilizzano i principali social network. Nell’articolo vi mostreremo le tendenze principali del mondo di internet ed in particolare di quello relativo ai Social.

Le piattaforme Social più utilizzate

Facebook detiene sempre il primato su tutte le altre, rimanendo il social network più utilizzato dagli internauti. Il numero mensile di utenti attivi è cresciuto in maniera costante nell’ultimo anno, aumentando i guadagni della piattaforma del 10% rispetto al 2018.

YouTube, nella lista dei social network più famosi, si piazza subito dopo la piattaforma di Zuckerberg mostrando un aumento di nuovi utenti che sembra destinato ad aumentare e che promette di trasformare la piattaforma di condivisione video in un qualcosa che coinvolgerà oltre 2 miliardi di iscritti.

WhatsApp è in forte crescita così come WeChat (l’equivalente cinese) nell’elenco dei social network più usati. È ufficialmente nella cerchia delle piattaforme social da “billions users”. Anche Instagram è entrato a far parte di questo “club” quando ha raggiunto il miliardo di utenti attivi.

Come si approcciano gli utenti ai social media

La quantità di tempo dedicato ai social media ha visto un aumento nel 2019. In media un utente passa quotidianamente circa 2 ore e 16 minuti sulle piattaforme di condivisione e circa un terzo di tutto il tempo impiegato online a navigare e quasi un settimo della vita lavorativa. Il tempo trascorso online sui social cambia da un Paese all’altro. In Giappone, ad esempio, la media giornaliera è di appena 36 minuti, mentre nelle Filippine arriva addirittura ad oltre 4 ore.

La maggior parte degli utenti social visita costantemente le piattaforme ma, di questi, solo l’83% si muove attivamente su di esse pubblicando contenuti, condividendo ed interagendo con gli altro. In media ogni utente ha un account su diverse piattaforme social ma non si “impegna” nello stesso modo in tutte. Gran parte delle persone usano i social network per lavoro con circa 800 milioni di utenti che sfruttano il web per questa ragione.

Facebook

Facebook è senza dubbio al vertice dei social network della lista delle piattaforme più utilizzate. Il numero degli iscritti cresce costantemente e la piattaforma ha raggiunto 18 milioni di nuovi utenti a fine 2018. Tuttavia, è diminuito molto il pubblico (circa 10 milioni di utenti in meno) giovane di età compresa tra i 13 ed i 17 anni, compensato da altrettanti iscritti sopra i 55 anni. L’India si conferma essere il mercato più fertile per l’azienda a cui seguono le Filippine.

Entrambi gli stati hanno registrato un’impennata dei nuovi iscritti. A preoccupare il social di Zuckerberg è il numero medio dei post con “like”, diminuito di parecchio (10%) negli ultimi 6 mesi dell’anno passato, così come si è ridotto il numero delle persone che cliccano sugli annunci pubblicitari. I dati, infatti, affermano (cosa che sembra anche scontata) che gli utenti solitamente non vanno su Facebook per visionare contenuti pubblicitari ma per rimanere in contatto con conoscenti, parenti ed amici. Per i piccoli brand diventa sempre più complicato emergere all’interno della piattaforma ricca di pagine e gruppi di aziende ma anche per la riduzione del tempo trascorso dagli utenti sul social.

Instagram

Il “social delle immagini” è stata la scelta principale per la comunicazione dei brand.
A giugno la piattaforma ha raggiunto e superato il traguardo del “miliardo” di utenti attivi. Anche il pubblico del marketing è aumentato moltissimo (38 milioni di nuovi users soltanto negli ultimi 4 mesi del 2018). Il successo di questo social non dipende soltanto dalla capacità dei pubblicitari ma anche dalla varietà di pubblico che la popola. Gli utenti sono praticamente mediamente distribuiti in parti uguali tra donne e uomini, mentre l’età media parte dai 18 sino ai 34 anni, ossia una fetta di mercato ed un target molto più ampio rispetto a quello di Facebook.

LinkedIn

Si tratta di un social “lavorativo” che ha ottenuto un enorme successo nel 2018 e che ha visto consolidare la sua crescita anche nell’anno seguente. Il numero del pubblico pubblicitario è basato sul totale degli iscritti e non su quelli attivi. Attualmente un’inserzionista può riuscire a raggiungere ben 600 milioni di persone nel mondo. Nell’ultimo periodo LinkedIn è cresciuto anche in alcuni Paesi come la Birmania (80.000 iscritti nuovi) e in numerose parti dell’Africa ed altre zone in via di sviluppo. Si confermano la crescita in Paesi come il Giappone (+14%) e Corea del Sud (+13%).