Home » Casa » Stile classico e stile moderno: due modi per arredare la casa

Stile classico e stile moderno: due modi per arredare la casa

Sia che dobbiate arredare una nuova casa, sia che dobbiate ristrutturarla, vi ritroverete ad affrontare una scelta: arredare la vostra casa in stile classico, oppure moderno?

Certo, la scelta non è facile, si potrebbe decidere in base al proprio gusto, in base allo stile della costruzione, oppure ci si può affidare all’occhio esperto di un arredatore d’interni. Questi infatti applicheranno la loro conoscenza per aiutarvi a decidere lo stile giusto che più valorizza la vostra casa.

Arredare la casa: si parte dal salotto

Il salotto è il cuore di ogni casa, lo spazio dove si passa la maggior parte del tempo. Pertanto, questa stanza dovrà essere il più accogliente possibile, e il resto della casa dovrà adeguarsi in base allo stile di questa. Vi potrebbe aiutare ad affrontare la scelta di quale tipo di arredo disporre la presenza di un camino. Se il vostro Living è presente un piccolo caminetto, sarebbe più opportuno optare per uno stile classico, ma se questo non è presente invece sarebbe meglio preferire dei mobili moderni.

Ovviamente anche le pareti dovranno avere colori adatti allo stile, abbinando colori accesi all’arredo classico, mentre colori chiari e luminosi a quello moderno.

Arredare la casa: lo stile è deciso dalla storia e dalla collocazione

Lo stile della casa non ha soltanto un valore estetico, bensì ha lo scopo di conservare le memorie della casa e mantenere le tradizioni della casa. Se la casa è stata arredata anticamente da propri predecessori, è opportuno mantenere lo stesso stile per preservare la storia della casa oltre che evidenziarne il vissuto.

Anche la collocazione della casa può essere un buon indice di scelta: una casa in campagna, per esempio, preferisce un arredo classico, mentre una casa in centro città uno stile moderno.

Arredo classico e arredo moderno: quali mobili scegliere

Quali mobili scegliere con un arredo classico? Innanzitutto, nel salotto è bene mettere una libreria che corre su una parete lunga, con al suo fianco una poltrona e una lampada da pavimento. Nel mezzo della stanza si potrebbero mettere altre due poltrone e un divano in pelle posti a ferro di cavallo, con un piccolo tavolino in legno dello stesso stile della libreria in mezzo. Si potrebbe completare il tutto con una credenza dove riporre i propri soprammobili.

È bene ricordare che lo stile classico punta il focus sulla persona, sui suoi confort e sulla socializzazione, pertanto i mobili dovranno rispettare questi scopi. In cucina si metterà, invece, un fornello a gas, e un tavolo in legno, e sedie con seduta liscia.

Si tenderà anche in questo caso a nascondere la tecnologia, e quindi gli elettrodomestici, per dare risalto ai mobili in legno. Nelle camere da letto il protagonista è il legno e il ferro, e vengono messi in risalto sia i mobili che il letto. L’importante è che l’intera casa si in armonia, e che non vi sia idea di caos.

Che mobilio preferire per una casa in stile moderno? Se lo stile classico è basato sulla persona, quello moderno si concentra sul design, sull’estetica e sulla tecnologia. Si abbandonerà quindi il legno dei mobili per passare al vetro, o comunque al legno compensato. I colori saranno chiari per dare un senso di luminosità della casa. Nel salotto si sceglierà un divano in tessuto, magari con penisola, e di fronte a questo potrà essere posto il televisore. La libreria, se presente di design, senza poltrone accanto. In cucina si potrà optare per un lungo tavolo da pranzo con pianale in vetro, e il fornello sarà preferibilmente ad induzione.

Inoltre, per una casa moderna è necessario aggiungere anche un po’ di tecnologia. Per questo aggiungere un profumatore elettrico per ambienti è la scelta giusta, sia per l’estetica sia per profumare l’ambiente.

Anche qui l’arredo complessivo dovrà essere in armonia, dando senso di leggerezza e semplicità.