Home » Viaggiare » Traghetti per la Sardegna, quando è meglio acquistarli per risparmiare

Traghetti per la Sardegna, quando è meglio acquistarli per risparmiare

Tra le destinazioni che tutti sognano per le vacanze estive, nella top 5 c’è sicuramente la Sardegna. A volte, non occorre andare dall’altra parte del mondo in un attollo sperduto per trovare un mare cristallino e spiagge dalla sabbia rosa perché tutto questo si trova in Sardegna, da prenotare ora senza perdite di tempo.

Sardegna: una destinazione desideratissima

È un luogo davvero magico con spazi di una rara bellezza grazie a una natura selvaggia e indomata. Tra calle nascoste e spiagge sabbiose, la costa sarda è molto variegata e offre a tutti i viaggiatori un’esperienza indimenticabile. Ce n’è davvero per tutti i gusti anche nell’entroterra dove scoprire tradizioni millenarie ed eccellenze enogastronomiche.

Cagliari è situata all’intero di un golfo naturale nella parte sud ed è il capoluogo dell’isola, nota per il suo castello ma soprattutto per le moltissime spiagge che la circondano. Salendo la costa verso nord nella parte a est, si arriva ad Arbatax dove è un susseguirsi di incantevoli spiagge di sabbia finissima come a Cala Gonone oppure Orosei. Sempre più a nord, si trova Olbia, un luogo pazzesco tipicamente mediterraneo dove visitare il paradiso incontaminato dell’Area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo. Golfo Aranci è poco più a nord, nella fantomatica Costa Smeralda, meta di vip e star. In Gallura c’è un mare stupendo che assume tutte le sfumature dello smeraldo, da qui il nome. Alcune delle spiaggie più belle dove balenare sono Golfo di Marinella, Cala Sabina o le Spiaggia Sos Aranzos.

Proseguendo si arriva a Santa Teresa, Palau, Porto Torres, Sassari e Stitino: un paradiso terrestre che non finisce mai. Sulla costa occidentale si trovano altre località che vale davvero la pena scoprire come Alghero, Oristano e via dicendo dove l’arenile è formato da sottilissima sabbia bianca lambita delle tranquille acque celesti del mar mediterraneo. Alle spalle, la pineta offre riparo dal sole nelle ore centrali della giornata. Ci son comunque stabilimenti balenerai con tutti i servizi che servono, soprattutto vicino ai centri abitati più grandi.

Come arrivare in Sardegna

Insomma, organizzare le vacanze in Sardegna è un sogno che diventa realtà grazie alle navi veloci o ai traghetti che vi portano a destinazione con la vostra automobile per andare alla scoperta di questi luoghi pittoreschi e incantati. Solcate il mare e vi godete un viaggio tranquillo che è anche poco costoso. Se prendete un aereo, siete a piedi e per girare vi tocca noleggiare una costosa automobile. Il costo del traghetto è particolarmente economico, soprattutto se prenotate nel momento giusto. Infatti, nel corso dell’anno i prezzi possono subire delle variazioni così voi risparmiate ancora di più.

Questo è il momento ideale per prenotare per la Sardegna con un comparatore di prezzi per individuare le offerte migliori. Più prenotate in anticipo, più i prezzi sono vantaggiosi. Comprare il biglietto in piena estate, in agenzia o addirittura direttamente al porto è una pessima idea perché significa spendere molto di più del necessario. Il traghetto è la soluzione che fa al caso vostro soprattutto se state organizzando un viaggio itinerante alla scoperta delle terre sarde. Più aspettate per comprare i biglietti, più i prezzi salgono. Non corrette il rischio di dimezzare il vostro budget per la vacanza perché lo avete investito nell’acquisto dei biglietti quando potevate invece farvi furbi e risparmiare.

Ci sono molti porti in cui potete arrivare: Porto Torres, Arbatax, Cagliari, Golfo degli Aranci e anche Olbia. Non esiste una così larga scelta di destinazioni con i voli aerei che comunque usano piccoli scali con caratteristiche basic. Gli spostamenti con il traghetto sono sicuramente più sicuri, efficienti e in grado di garantire un ventaglio più ampio di scelta.