Home » Viaggiare » Viaggio in moto in coppia? Sì, ma solo con le giuste precauzioni!

Viaggio in moto in coppia? Sì, ma solo con le giuste precauzioni!

Viaggio in moto in coppia: i consigli essenziali per viaggiare in sicurezza

Viaggiare in moto in coppia è un’attività incredibilmente soddisfacente. Che si tratti di un viaggio di breve o lunga durata, e che si sia insieme a un amico o alla propria dolce metà, il viaggio risulterà sempre affascinante: si potrà godere di paesaggi mozzafiato, si respirerà aria di libertà e, a seconda delle mete da raggiungere, si trascorrerà buona parte del tempo immersi nella natura.

Tuttavia, un viaggio in due persone, indipendentemente dal mezzo prescelto, richiede maggiori accortezze. Già, perché i due individui avranno un peso maggiore, e lo stesso vale per il carico a bordo del mezzo. Ciò comporta la necessità di comportarsi con più attenzione, anche più di quanta se ne impieghi in caso di un viaggio in solitaria. A tal proposito, esaminiamo una serie di consigli da tenere in considerazione in vista di un viaggio in coppia!

Dalla regolazione del precarico al controllo della pressione degli pneumatici

Poniamo il caso in cui si sia possegga una Harley-Davidson, acquistata presso una concessionaria ufficiale (https://catalanogroup.eu/american-clan/) impegnata nella vendita delle migliori Harley a Torino. La moto andrà necessariamente caricata a dovere, tenendo in considerazione, logicamente, che l’entità del carico andrà personalizzata in base alle esigenze del viaggio. Detto ciò, il primo consiglio essenziale riguarda proprio la regolazione del precarico, il quale andrà a incidere sull’ammortizzatore posteriore.

Da questo punto di vista, è fondamentale che il peso del proprio carico non vada a scaricare in modo eccessivo sulla ruota posteriore. Va detto, a dover di cronaca, che la moto è venduta con un libretto di istruzioni, nel quale è esplicitato come procedere con la regolazione dell’ammortizzatore. Terminate le operazioni precedenti, un secondo valido consiglio riguarda il controllo degli pneumatici della moto, con riferimento, in particolare, alla pressione degli stessi.

Nel caso in cui la pressione non fosse adeguata, il rischio è quello di raggiungere un’usura tutt’altro che uniforme. Ciò influerebbe anche sulla guida. Anche in questo caso, come già osservato in precedenza, i valori ideali della pressione sono indicati all’interno del libretto delle istruzioni del mezzo. Per una maggiore sicurezza alla guida, è utile eseguire controlli degli pneumatici ogni 15 giorni, così da ridurre la possibilità di incappare in imprevisti di varia natura.

Sicurezza del passeggero, scelta dei paesaggi e…

Si è effettuato il precarico della moto e si è proceduto con il controllo della pressione degli pneumatici. Il passo successivo è garantire la massima sicurezza possibile al passeggero, che corre i medesimi rischi del pilota. Da ciò ne deriva che il soggetto dovrà dotarsi di tutto il necessario per viaggiare al sicuro, lontano dai pericoli che possono incorrere viaggiando a bordo di una moto. Il casco, ad esempio, è un elemento sempre indispensabile. Non meno utile è l’abbigliamento tecnico, che permette di resistere a graffi e contusioni in caso di cadute e incidenti vari.

Altrettanto utili sono i guanti, anch’essi finalizzati a proteggere l’utente – in questo caso le sue mani – dalle abrasioni potenzialmente provocabili da una caduta. Per quanto riguarda gli arti inferiori, invece, la protezione sarà affidata agli stivaletti, comodi e pratici. Un quarto consiglio per l’organizzazione di un viaggio in coppia riguarda la scelta dei paesaggi. Anche l’occhio vuole la sua parte, e pertanto, nel caso in cui si voglia stupire il proprio passeggero, potrebbe essere apprezzato un itinerario che prediliga paesaggi mozzafiato, panorami unici e indimenticabili. Ciò vale indipendentemente dal fatto che ci si trovi in Italia o all’estero.

Ovunque, infatti, è possibile trovare il paesaggio ideale: basta solo mettersi d’impegno e valutare i percorsi più adatti ai propri scopi, anche facendo uso di applicazioni apposite. Infine, nell’ottica dell’organizzazione del viaggio, sarà essenziale cercare di mettere a proprio agio il passeggero. In questo modo, si creerà un feeling più intenso tra i due viaggiatori, il che può aiutare a consolidare un rapporto – d’amore o d’amicizia che sia. E non c’è niente di meglio che condividere la passione per le moto con un proprio caro.